Archivio Tag: Energia

Motori primi, energia e globalizzazione – Parte 8 – Esotermia o endotermia? Il motore a vapore e il motore a benzina

di Mario Giardini Le innovazioni introdotte da Darby e Newcomen ad inizio ‘700, e cioè la produzione di ferro mediante carbon coke, ed il motore a vapore, significarono l’introduzione di una nuova, rivoluzionaria, fonte di energia primaria, il carbone. Fonte destinata a sostituire il legno e ad essere la principale per oltre 250 anni. La transizione dalle biomasse …

Continua a leggere »

Permalink link a questo articolo: http://nullius.myblog.it/2016/04/15/motori-primi-energia-e-globalizzazione-parte-8-esotermia-o-endotermia-il-motore-a-vapore-e-il-motore-a-benzina-2/

La (in) cultura contemporanea – Il disastro della piattaforma BP Deepwater Horizon e i 20 miliardi di multe e risarcimenti

bp deepwater

di Mario Giardini Nel 1820, si stima che solo il 18% della popolazione mondiale al di sopra dei quindici anni ricevesse un’istruzione regolare. Nel 1900, la percentuale era salita al 34%, nel 2000 quasi l’80% e nel 2010 l’82%. Poiché il mondo diventa ogni giorno più ignorante, sembra che l’andare a scuola sia controproducente. Si …

Continua a leggere »

Permalink link a questo articolo: http://nullius.myblog.it/2016/04/05/la-in-cultura-contemporanea-il-disastro-della-piattaforma-bp-deepwater-horizon-e-i-20-miliardi-di-multa/

Cosmologia – 13 – Lo spazio vuoto è una groviera foruncolosa

04_independence_day_bluray

di Mario Giardini Abbiamo detto che la gravità incurva lo spazio. In realtà, sarebbe più corretto dire che la gravità deforma lo spazio. La gravità è prodotta dalla materia. Materia ed energia sono equivalenti, dunque la conclusione è che l’energia deforma lo spazio. Abbiamo anche detto che il vuoto ha una energia totale non nulla. …

Continua a leggere »

Permalink link a questo articolo: http://nullius.myblog.it/2016/04/03/cosmologia-13-lo-spazio-vuoto-e-una-groviera-foruncolosa/

Fukushima 6. Radioattività rilasciata all’ambiente, di che tipo, quanta e dove

radioattivita

di Mario Giardini Non esiste metodo scientifico per misurare l’ammontare di materiale radioattivo, e dunque di radioattività, rilasciato nell’ambiente nel corso di un incidente nucleare. Ove per metodo scientifico si intenda un metodo non soggettivo,  riproducibile, che fornisca, ad ogni ripetizione dello stesso, i medesimi risultati entro un ragionevole margine di errore. Si possono solo …

Continua a leggere »

Permalink link a questo articolo: http://nullius.myblog.it/2016/03/18/6-fukushima-radioattivita-rilasciata-allambiente-che-tipo-quanta-dove-2/

Fukushima 5. Un’impari e disperata battaglia

di Mario Giardini E’ terribile dover combattere alla cieca una battaglia per evitare un’incidente che può risultare gravissimo per le persone e le cose. E’ ciò che accadde a Fukushima Daiichi. Raffreddare i reattori, e controllare l’efficacia di ogni attività, nonché monitorare, individuare e capire la gravità dei guasti alla centrale prodotti dal terremoto e dallo …

Continua a leggere »

Permalink link a questo articolo: http://nullius.myblog.it/2016/03/14/fukushima-5-unimpari-disperata-battaglia-2/

Fukushima 4. Station black out

di Mario Giardini Alle 14.46 di quel venerdì, nell’area colpita dal terremoto c’erano undici reattori nucleari in funzione (tre a Fukushima Daiichi, quattro a Fukushima Daini, tre a Tohoku Onagawa, e uno a Tokai).  Per un totale di circa 9 700 MW di potenza. La centrale nucleare di Fukushima Daiichi ha 6 reattori. Le unità …

Continua a leggere »

Permalink link a questo articolo: http://nullius.myblog.it/2016/03/12/4-fukushima-2/

Motori primi, energia e globalizzazione – 3 – Il fuoco ed il calore

di Mario Giardini Per centinaia di migliaia di anni il fuoco è stato considerato di volta in volta un dono degli dei. Una refurtiva. Perfino una divinità. I greci si posero le prime domande a noi pervenute sulla sua natura. Democrito parlava di atomi di caldo e di freddo. C’era chi, come Empedocle, lo considerava …

Continua a leggere »

Permalink link a questo articolo: http://nullius.myblog.it/2016/03/08/motori-primi-energia-globalizzazione-3-2/

Fukushima 3. Un’incredibile cattiva sorte

di Mario Giardini Uno tsunami in genere è composto di ondate successive. E non sempre la prima è la più alta, cioè quella più distruttiva. Più è profondo il punto in cui ha origine, maggiore l’energia che lo innesca, e maggiore diventa la velocità delle onde che provoca, e che si propagano in tutte le direzioni. …

Continua a leggere »

Permalink link a questo articolo: http://nullius.myblog.it/2016/03/08/3-fukushima-sorte-terribilmente-avversa-2/

Post precedenti «